Buon Natale 2013 dal Giadorto

Buon Natale 2013 dal Giadorto

Foglie della Quercia nel GiadortoCiao ragazzi. Scusate la lunga assenza; purtroppo la stagione delle piogge quest’anno ha fatto dei bei danni (purtroppo non solo nel Giadorto) e abbiamo avuto bisogno di un pò di tempo per sistemarli. Comunque consoliamoci: pian piano e come sempre le produzioni si riprenderanno. Per esempio ho già iniziato a mangiare qualche insalatina, ed in questi giorni ho rizzappettato tutto l’orto e ho montato alcune serrette. Oggi invece ho rastrellato il prato ed ho tolto il più possibile le foglie (ma come vedete ne sono rimaste ancora tantissime sula quercia). Come sapete, purtroppo in questo periodo non si può fare molto, e poi non sempre si riesce a stare all’aperto viste le condizioni climatiche talvolta avverse. Ma ci accontentiamo, specialmente pensando alla primavera e all’estate che presto riporteranno colori e frutti nei nostri orti e giardini :-) .

Mandarini 2013Il bello del Giadorto di questo periodo sono comunque gli agrumi. Come vedete nelle foto, stanno maturando finalmente i mandarini, ma anche i clementini, i cedri e i pomeli, e tra non molto avremo le arance. Per questo motivo in questi giorni ho potuto preparare tante ricettine con gli agrumi. In particolare ho particolarmente apprezzato questa ricettina di un primo un pò sfizioso: risotto al pesce spada affumicato, cedro e spumante, che magari può essere riprodotta in uno dei prossimi giorni di festa.

Risotto con Pesce Spada Cedro e SpumanteRisotto al pesce spada affumicato, cedro e spumante

Ingredienti : 300 g di riso per risotti, 1 cedro, 1 confezione di pesce spada affumicato, 1-2 bicchieri di spumante ( o vino bianco), prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, olio e.v.o., sale q.b., pepe (se gradito, io ho usato una miscela di vari tipi di pepe arcobaleno).

Procedimento: Mettere in una pentola abbastanza capiente l’olio con l’aglio e fatelo scaldare in una pentola; Non appena l’aglio inizia ad imbiondire, versate anche il riso, fatelo dorare per qualche minuto ed iniziate ad aggiungere lo spumante e dell’acqua calda (io per fare i risotti mi premunisco sempre di un pò di acqua scaldata nel bollitore, mentre non amo fare i risotti coi brodi perchè mi risultano più pesanti). Fate cuocere il risotto per il tempo necessario, e continuate a girarlo ed ad aggiungere eventualmente l’acqua fino quasi al termine della cottura. Mentre il riso cuoce, lavate e grattate la scorza del cedro, mettendola da parte, e spremetene il succo nel riso solo pochi minuti prima del termine della cottura; quindi aggiustatelo di sale. Nel frattempo lavate e sminuzzate il prezzemolo, e aprite la confezione di pesce spada affumicato, andandolo a sminuzzare il più possibile. Solo a cottura terminata, ma tenedolo un pò al dente, mescolate a crudo nel risotto il pesce spada, le scorze del cedro e il prezzemolo. Fatelo riposare per qualche minuto e servitelo nei piatti con una spolverata di mix di pepe.

Poichè il Giadorto ha prodotto anche del radicchio, in questi giorni ho provato anche quest’altro risotto molto sfizioso.

Risotto salmone e radicchio

Ingredienti: 400g di riso tipo vialone nano, 1 cesto di radicchio lungo tipo trevigiano, 1 confezione di salmone affumicato, 1 spicchio d’aglio, olio e.v.o., 1 bicchiere di vino bianco, sale rosso delle hawaii (o un sale normale), pepe rosa (se gradito).

Procedimento: In una pentola da risotto mettete l’olio e l’aglio a scaldarsi; non appena l’aglio imbiondisce, aggiungete anche il riso a tostare per qualche minuto; poi sfumate col vino e con l’acqua calda. Fate cuocere così il riso per diversi minuti aggiustandolo di sale, ed aggiungendo acqua calda se necessario durande la cottura. Nel frattempo pulite il cesto di radicchio e fatelo a striscioline, e sminuzzate il salmone a vostro piacimento. A cottura ultimata mantecate il riso col radicchio ed il salmone, lasciandolo riposare per qualche minuto. Infine impiattate e cospargetelo di pepe rosa macinato al momento e sale rosso delle hawaii grattato sopra li per li.

Infine, come “dolcetto da albero” quest’anno vi lascio la ricetta dei biscotti alle spezie, tipici dei paesi nordici. Io li ho fatti a ciambelline, ma voi potete intrecciarli o farli con le formine. Sono molto buoni e carini tanto che potete anche appenderli sul vostro albero di natale…in particolare può essere molto carino farli con i vostri bimbi: un modo per passare un pomeriggio in allegria, in questi giorni di festa! :-)

Ciambelle Alle SpezieCiambelle alle spezie

Ingredienti: 1 tazza di farina di grano saraceno,1 tazza e mezzo di farina di farro (o farina 00), 1 tazza d’olio, 1 tazza di zucchero di canna, 2 uova, la scorza di un limone (io ovviamente ne ho usato uno del Giadorto), 1/2 bustina di lievito, cannella in polvere q.b., noce moscata grattugiata q.b., zenzero q.b.,1 cucchiaio di miele.

Procedimento: Amalgamate le due farine, lo zucchero, il lievito, la scorza del limone, e le 3 spezie (non esagerate troppo, o meglio: esagerate con la cannella ma non con le altre spezie); aggiungete poi le uova, l’olio,ed il miele. Una volta girato bene tutti gli ingredienti iniziate a fare i biscottini aiutandovi anche con un pò di farina. Potete farli come più vi piace a ciambelline a treccine ecc. Mano a mano che li fate, appoggiateli su una placca da forno; quando avrete finito tutto l’impasto,mettete i biscotti nel forno a cuocete a 180° per 20 minuti.

Manca pochissimo al Natale: il Giadorto vi fa tantissimi auguri di Buon Natale e Buon Anno!!!

2 Responses »

Rispondi a Deanna Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>